Queste 5 aziende sono riuscite a fare branding con i video dal vivo

 

Viviamo in un mondo in cui la pubblicità consiste nell’essere “top of mind” per i clienti. Ma allo stesso tempo, le persone sono stanche degli annunci televisivi e infastidite da quelli sul web. Quindi, come si può ancora far conoscere la propria attività in un mondo sempre più digitale come quello odierno? In poche parole, facendo branding con i video in diretta.

Gli esperti raccomandano una strategia superiore alle altre per costruire la consapevolezza del marchio: entrare in contatto con i clienti. Quando ci si propone di farlo, viene in mente una parola chiave.

Immediatezza (sostantivo):

La qualità di portare a un coinvolgimento diretto e immediato con qualcosa, dando luogo a un senso di urgenza o eccitazione.

Questo è il genere di cose che volete come azienda. Suscitare l’entusiasmo e il coinvolgimento delle persone è praticamente il Santo Graal del marketing. Un pubblico coinvolto è l’ultimo precursore del successo.

Intrattenere, condividere, educare, spiegare: è così che si riesce ad appassionare le persone. È così che si diventa “top of mind”.

E sapere come trasmettere video in diretta può aiutarvi a mantenere questa promessa.

In che modo il live streaming può aiutare la vostra attività e costruire la consapevolezza del marchio

Tra poco parleremo dei marchi che hanno avuto successo utilizzando il live streaming. Innanzitutto, spieghiamo perché funziona.

branding con video dal vivo

I contenuti trasmessi in diretta possono essere molto attraenti per gli spettatori. Il senso di immediatezza rende le persone più propense a partecipare. Un maggior numero di persone che guardano allo stesso tempo porta a una migliore conversazione sociale, e un maggior fermento attira più persone verso il vostro marchio. Si tratta di un ciclo di feedback positivo: più persone guardano, più persone si iscrivono. Potete usarlo per aumentare il traffico, far crescere il vostro pubblico e rafforzare il vostro marchio.

Naturalmente, per sfruttare davvero i vantaggi di questo approccio è necessario agire in modo intelligente. Non si può trasmettere qualsiasi cosa in diretta streaming e aspettarsi il successo. Il vostro contenuto deve essere buono. Ancora più importante è che il vostro atteggiamento sia corretto.

Ecco quattro approcci al branding con i video live che dovrebbero aiutarvi a costruire la consapevolezza del marchio:

1. Essere fedeli alla propria identità di marca

I video dal vivo hanno la capacità unica di trasmettere onestà ed emozioni. Ciò significa che può trasmettere facilmente la “voce del marchio”.

La voce del marchio personifica la vostra azienda con tratti umani. Possono essere l’umorismo, la serietà, la passione, la schiettezza o la stupidità. Dipende tutto da voi. Il video permette di condividere queste caratteristiche con gli altri. È molto più facile farlo che con la scrittura.

Tuttavia, anche gli errori e le deviazioni dalla vostra identità di marca sono più facili da identificare. Chiunque sia ripreso deve essere in grado di esprimersi con la vostra voce unica. Avere un piano per l’atteggiamento che si vuole comunicare.

2. Creare una vera e propria connessione faccia a faccia

Uno degli aspetti positivi dei video dal vivo è la possibilità di “andare dietro le quinte”. Lo streaming permette alle persone di incontrare le persone che stanno dietro alle loro aziende preferite. Può essere uno sguardo intimo sul modo in cui la vostra azienda opera.

branding con i video dal vivo

Non tutto deve essere privato. Dare ai clienti un’occhiata alle vostre operazioni è un modo per creare fiducia. Considerate la possibilità di creare una connessione con lo streaming di video della vostra azienda:

  • Catena di approvvigionamento
  • Produzione
  • Processo di progettazione
  • Riunioni
  • Feste o raduni natalizi
  • Tempo di pausa
  • Presentazione del team

Lo ripetiamo: i video in diretta sono eccellenti per trasmettere emozioni. Facce vere e conversazioni non scritte (o vagamente scritte) possono creare un legame che sembra più reale.

3. Mostrare, non raccontare

Siamo creature visive. Uno studio ha rilevato che gli esseri umani elaborano i dati visivi 60.000 volte più velocemente del testo. I video in diretta consentono di “mostrare, non raccontare”.

Per molti argomenti, questo è di gran lunga il modo migliore per comunicare. I contenuti visivi sono perfetti per le demo dei prodotti, la musica, la formazione tecnica, ecc. È più veloce e più completo di qualsiasi altro metodo di comunicazione alternativo.

4. Non vendere

Il punto è che il branding con i video dal vivo non è l’ideale per la vendita diretta. Certo, può essere utilizzato in questo modo, ma brilla davvero in un ruolo di supporto. Invece di vendere il vostro prodotto, il branding con i video live vi permette di costruire una relazione. Spesso si tratta di un investimento a lungo termine nel vostro marchio, e molte aziende stanno scoprendo che ripaga.

Il video è una forma di contenuto dominante

I contenuti video costituiscono già una parte enorme di Internet. L’ascesa non è finita. Il dominio del video continua a crescere.

branding con video dal vivo

Cisco ha previsto che il video costituirà il 76% di tutto il traffico Internet entro il 2020. Non sono soli. L’esperto di marketing Neil Patel definisce il video “un tipo di contenuto in crescita esponenziale”.

È comprensibile il motivo di questa situazione. Basta guardare alcuni numeri.

  • I post video hanno una portata superiore del 135% rispetto ai post fotografici.
  • Su mobile, i post video ottengono il 114% di visualizzazioni in più rispetto a quelli senza contenuti video.
  • Il 92% dei consumatori di video mobile condivide i video con i propri amici.
  • I marketer che utilizzano i video ricevono il 41% in più di traffico web.

[Fonte]

Piuttosto sorprendente, vero? Con numeri del genere, non sorprende che sempre più persone adottino questo strumento.

Quali piattaforme utilizzano le aziende per fare branding con i video live?

Probabilmente siete a conoscenza dell’aumento di popolarità delle applicazioni video live personali. Le applicazioni sono gratuite, facili da usare e possono raggiungere un pubblico di social media già consolidato. Tuttavia, la maggior parte degli utenti professionisti preferisce host dedicati allo streaming video in diretta. Ecco perché le organizzazioni e le aziende preferiscono queste piattaforme:

1. Caratteristiche avanzate

Le piattaforme di hosting video dispongono di funzioni avanzate di cui le aziende hanno bisogno. Questi includono:

2. Servizio white-label

Gli host dedicati hanno un altro grande vantaggio: non sono di marca. Ciò significa che i vostri video possono includere il vostro logo o non includerne affatto.

Con le soluzioni di streaming non ci sono più i fastidiosi loghi dei social media nell’angolo. Non siete costretti a fornire pubblicità gratuita a grandi aziende. Invece, potete promuovere il vostro marchio. Sarete in prima linea, senza distrazioni.

3. Pieno controllo dei contenuti

Con un host, il contenuto è vostro. Potete scegliere di incorporarlo nel vostro sito o di condividerlo sui social come parte di una strategia di marketing omnichannel. È anche possibile disabilitare completamente l’incorporazione.

Inoltre, è possibile abilitare altre funzioni, come commenti e sondaggi per gli spettatori. È possibile impostare più feed simultanei in modo che gli spettatori possano passare da un’angolazione all’altra. Le possibilità sono infinite.

4. Sicurezza e privacy

sicurezza e privacy

Anche la sicurezza dello streaming in diretta è un problema per alcuni utenti.

Le impostazioni di autenticazione e privacy consentono di gestire questi problemi. Avrete anche il pieno controllo delle opzioni di DRM e di gestione dei diritti. Il diritto d’autore può essere mantenuto con varie misure anti-pirateria, mentre le restrizioni geografiche possono aiutare a rispettare gli accordi di licenza.

Queste opzioni consentono di effettuare lo streaming in modo completamente privato. Questo è un grande vantaggio per gli utenti aziendali.

5. Semplicità

Un tempo lo streaming in diretta era incredibilmente difficile. Praticamente servivano lauree in produzione video e reti informatiche solo per iniziare.

Per fortuna, le cose sono cambiate. Le piattaforme hanno esteso il modello dello “streaming come servizio”. Ora è abbastanza facile collegarsi e giocare. Non c’è bisogno di personale tecnico. Se siete a vostro agio con alcune questioni tecniche di base, potete fare tutto da soli.

Per un approfondimento su alcune questioni che dovreste capire, date un’occhiata a questi primers. Dopo aver letto alcuni semplici articoli e aver dedicato un po’ di tempo alla creazione di alcuni flussi di prova, sarete pronti per iniziare.

Quali sono i casi d’uso dello streaming video?

Lo streaming video in diretta è comunemente utilizzato per:

  • OTT Televisione e intrattenimento
  • Ultime notizie, talk show e media
  • Rilasci di prodotti, esercitazioni e dimostrazioni
  • Formazione e comunicazione interna
  • Comunicazioni B2B
  • Marketing (ad esempio, tramite una piattaforma di video marketing online)
  • Formazione, workshop e corsi
  • Conformità del governo e delle riunioni pubbliche
  • Sport e competizioni
  • Conferenze e conferenze pubbliche
  • Interviste e discussioni di gruppo
  • Musica
  • Eventi politici
  • Eventi comunitari e religiosi

Questi sono solo alcuni degli usi più diffusi dei video in diretta. Ce ne sono altre centinaia! Qui potete dare sfogo alla vostra creatività. Abbiamo visto cose divertenti e innovative.

5 aziende che hanno avuto successo facendo branding con i video live

Oggi sono migliaia le aziende che utilizzano il live streaming. Ecco 5 casi di studio di video live usati bene.

Apple trasmette in diretta streaming gli annunci dei prodotti

Il gigante degli iPhone e dei computer Apple è attualmente la nona azienda più grande del mondo. Il loro fatturato 2015 ha superato i 233 miliardi di dollari. La chiave del loro successo è stato il seguito di culto che i loro prodotti hanno ispirato. Per decenni, l’azienda ha lavorato per generare entusiasmo intorno alle proprie creazioni.

Uno dei loro metodi principali è il rilascio di prodotti dal vivo. Questi eventi si tengono di solito due volte l’anno a San Francisco. Da anni, inoltre, vengono trasmessi in live-streaming a livello globale. L’evento di giugno 2014 (uno dei pochi per i quali sono disponibili i numeri) ha attirato 20 milioni di spettatori! Un analista ha definito questo il potere del “digital convening”. Per maggiori informazioni su come Apple struttura i suoi eventi live, vi consiglio questo articolo approfondito di Quartz.

Microsoft annuncia i nuovi prodotti XBOX all’E3 in streaming video

Apple non è l’unico gigante tecnologico a partecipare all’azione di live streaming. Anche Microsoft è entrata nel gioco. Utilizzano il live streaming per annunci di prodotti, rilasci di software, formazione interna e altro ancora.

Ecco un esempio. Recentemente, Microsoft ha trasmesso in streaming l’evento di rilascio della XBOX One S durante la conferenza E3 2016. Il feed ha generato più di 6,5 milioni di visualizzazioni e migliaia di commenti. Chi non ha potuto partecipare all’evento fisico ha potuto essere presente in digitale. Tutti possono far parte della tribù.

Il risultato finale? Entusiasmo dei consumatori. La XBOX One S è andata completamente esaurita a due settimane dal lancio.

Sierra Designs utilizza i video in diretta per incrementare le entrate del 200-300%.

L’azienda di prodotti per l’outdoor Sierra Designs utilizza il live video da diversi anni. Il loro utilizzo si concentra sulle dimostrazioni dal vivo dei prodotti.

Per i prodotti complessi che incorporano design tecnici e caratteristiche di nicchia, il vantaggio è evidente. Gli specialisti possono informare immediatamente i potenziali acquirenti sul design del prodotto e aiutarli a fare un acquisto consapevole.

Secondo Cory Barnes, direttore del marketing digitale, funziona: “Abbiamo registrato costantemente aumenti di fatturato del 200-300% il giorno dell’evento e il giorno successivo”, afferma. “I partecipanti all’evento sono entusiasti di vedere i nuovi prodotti e di ricevere risposte alle loro domande direttamente dal team del marchio”.

VideoHub utilizza lo streaming white-label per far crescere il proprio business audiovisivo

branding con video dal vivo

In Nuova Zelanda, la piccola azienda audiovisiva VideoHub sta ottenendo un grande successo. Forniscono servizi di registrazione, creazione di DVD e altri servizi video ai clienti che organizzano eventi dal vivo. Ora hanno aggiunto al loro repertorio lo streaming in diretta.

Utilizzano un host dedicato al live streaming video che consente loro di acquistare larghezza di banda in blocco. Poi, possono tornare indietro e vendere servizi di streaming live ai clienti a prezzi migliori. Possono anche raggruppare servizi aggiuntivi. È uno sportello unico per le esigenze audiovisive. Con prezzi scontati e clienti soddisfatti, possono mantenere un buon margine di profitto.

Al Jazeera raggiunge un pubblico globale con lo streaming di notizie televisive

Lo streaming presenta una serie di sfide per i media, in particolare per quanto riguarda la pubblicità e le licenze. Questo ha tenuto molte agenzie di stampa fuori da Internet per anni. Al Jazeera è riuscita a superare queste difficoltà molto prima di altri.

È stata una delle prime agenzie di stampa a puntare sullo streaming video. L’azienda, basata su Qater, raggiunge oggi più di 270 milioni di famiglie in tutto il mondo, un gran numero delle quali attraverso lo streaming online gratuito. Tutti i loro contenuti vanno online.

È stato anche uno dei principali innovatori nel campo dei video sociali. La loro pagina AJ+ su Facebook ha generato cinque miliardi di visualizzazioni di video in due anni e ha più di sei milioni di like.

Imparare da questi esempi: come raggiungere e coinvolgere il proprio pubblico

Quindi, cosa possiamo imparare dagli esempi sopra citati?

Da Apple possiamo imparare l’importanza della suspense, del tempismo e dell’accumulo. Microsoft ci trasmette l’emozione che deriva dall’intrattenimento e dal divertimento. Da Sierra Designs possiamo imparare il valore della condivisione diretta delle informazioni tecniche da parte dei leader di prodotto. Grazie a VideoHub, possiamo conoscere la flessibilità resa possibile dallo streaming live una tantum. Infine, da Al Jazeera possiamo imparare il valore di essere un early adopter.

Tuttavia, la domanda rimane per la vostra azienda: Potete sfruttare il live streaming per costruire il vostro marchio e rafforzare il vostro business? Per molte aziende la risposta è sì. È sufficiente sedersi ed elaborare un piano.

Conclusione

Come far funzionare al meglio il branding con i video dal vivo è una questione personale. Si tratta di conoscenze strategiche, di marketing e commerciali impossibili da generalizzare. Tuttavia, imparare dagli esempi degli altri è un ottimo modo per stimolare la vostra creatività. Ecco perché ci piace condividere casi di studio come quelli che abbiamo elencato qui.

Il video in streaming è semplicemente divertente, per non dire uno strumento potente nelle mani delle aziende. In passato, quasi nessuno aveva il potere di trasmettere. Ora possiamo farlo tutti. È un momento emozionante!

Non siete ancora interessati allo streaming con Dacast e volete saperne di più? Perché non approfittare della nostra prova gratuita di 14 giorni (senza carta di credito) per testare personalmente le funzionalità della nostra piattaforma? Cliccate sul pulsante qui sotto per iscrivervi oggi stesso.

Iniziare gratuitamente

Speriamo che questo saggio vi abbia ispirato a saperne di più sul live streaming e a considerare come può essere utile per la vostra situazione. State pensando di utilizzare il live streaming per la vostra attività? L’avete già provata? Ci piacerebbe sentirvi nei commenti. Fateci sapere cosa ne pensate! Attendiamo con ansia la conversazione.

Infine, per ricevere regolarmente consigli e offerte esclusive, siete invitati a partecipare al nostro gruppo LinkedIn.

Max Wilbert

Max Wilbert is a passionate writer, live streaming practitioner, and has strong expertise in the video streaming industry.