6 modi semplici per aumentare il ROI dei video di formazione online

 

L’industria dell’eLearning è in piena espansione. I video didattici sono una delle categorie di media digitali in più rapida crescita. A livello globale, il numero di studenti iscritti all’istruzione superiore è più che raddoppiato dal 2000. I giovani di oggi sono “nativi digitali” e desiderano una formazione in formato digitale, come i video di formazione online.

Questo blog analizza come aumentare il ROI (ritorno sull’investimento) dei vostri video di formazione online. Solo negli Stati Uniti e in Canada, il fatturato dei video online raggiungerà i 25 miliardi di dollari entro il 2021. Grandi e piccole imprese stanno investendo tonnellate di denaro in video di formazione online attraverso l’uso di soluzioni di video hosting e live streaming.

Detto questo, come si può rendere efficiente questo processo? In questo post condivideremo 6 metodi per aumentare il ROI dei vostri video di formazione. Il nostro obiettivo è simile a quello di Microsoft, un’azienda che è riuscita a evitare costi annuali di 13,9 milioni di dollari investendo in una piattaforma di formazione video. In altre parole, ciò equivale a un ROI del 569% sull’investimento iniziale nel sistema. Se siete pronti a incrementare il vostro ROI con i video, continuate a leggere.

Indice dei contenuti

Come aumentare il ROI dei video di formazione online

1. Ridurre al minimo i costi

2. Acquisizione di contatti

3. Massimizzare la qualità video per aumentare la soddisfazione degli spettatori

4. Proteggere i contenuti

5. Marchio aggressivo

6. Ottenere informazioni utili con i dati analitici

Conclusione

Come aumentare il ROI dei video di formazione online

I video sono ottimi per il ROI. Ad esempio, il 51,9% dei professionisti del marketing di tutto il mondo indica il video come il tipo di contenuto con il miglior ROI. Una volta scelto il video, tuttavia, ci sono ancora molti modi per rendere i video di formazione online più efficaci e per aumentare il ROI. Ecco i nostri 6 metodi migliori. A seconda dell’uso che si fa dei video di formazione online, alcuni di questi elementi possono essere più direttamente applicabili di altri.

1. Ridurre al minimo i costi

Il primo e più semplice modo per massimizzare il ROI è ridurre al minimo i costi. Ci sono molti modi diversi per farlo, naturalmente. E non si vuole lesinare sulla qualità. Ma alcuni semplici accorgimenti possono essere molto utili.

Ad esempio, un modo per ridurre al minimo i costi è quello di girare tutti i video in una sola volta. In questo modo si riducono i tempi di montaggio e smontaggio delle apparecchiature, con conseguente aumento dell’efficienza. Inoltre, riduce direttamente i costi se si noleggiano attrezzature o si assumono registi. In questo caso, meno tempo si passa a filmare, meglio è.

Se avete un budget molto limitato, probabilmente sarete tentati di usare YouTube. Va bene, ma siate consapevoli delle conseguenze. Chiunque potrà visualizzare i vostri contenuti e voi avrete molto meno controllo.

Se le vostre esigenze di hosting video sono più avanzate, vi consiglio di scegliere una soluzione di hosting video professionale. A seconda dell’elenco di funzioni necessarie e del budget a disposizione, è possibile scegliere tra diverse opzioni. Per quanto riguarda il budget elevato, ci sono piattaforme come Brightcove. Wistia può essere una buona scelta se ci si concentra sull’hosting video senza necessità di streaming live. Dacast offre soluzioni di video hosting professionale a partire da 39 dollari al mese.

2. Acquisizione di contatti

Come qualsiasi altra azienda moderna, una società di eLearning dovrebbe avere una sorta di imbuto di vendita. In altre parole, si vuole investire nel marketing, nella pubblicità e in altri metodi per interessare le persone al proprio prodotto e quindi per realizzare una vendita.

I marketer che utilizzano i video registrano una crescita dei ricavi più rapida del 49%. Inoltre, un altro modo per aumentare il ROI dei video di formazione online è quello di catturare i contatti tramite la tecnologia di cattura delle e-mail.

La cattura delle e-mail fa proprio quello che il nome implica. Questo semplice strumento consente di aggiungere un pop-up all’interno di ogni finestra del lettore video che richiede agli utenti di inserire un indirizzo e-mail per continuare a guardare. È possibile posizionare il pop-up all’inizio, a metà o alla fine di un video. È ideale come parte di “teaser” o video promozionali. In alternativa, potreste offrire la vostra prima lezione gratuitamente per suscitare interesse tra i potenziali spettatori. Utilizzate quindi la cattura delle e-mail per ottenere i loro dati di contatto e avviare un marketing mirato nella loro casella di posta.

In breve, la cattura dei lead è un metodo semplice ma molto potente per aumentare le vendite e, di conseguenza, il ROI.

3. Massimizzare la qualità video per aumentare la soddisfazione degli spettatori

6 modi semplici per aumentare il ROI dei video di formazione online

Uno dei modi migliori per aumentare il ROI è generare clienti soddisfatti. I clienti soddisfatti sono più propensi a ripetere l’attività, a condividerla con gli amici o a lasciare una recensione positiva.

Come si fa a rendere felici le persone? Una parte importante di questo aspetto è la creazione di contenuti eccellenti. Questo aspetto va ampiamente al di là dello scopo di questo articolo, poiché le specifiche variano enormemente a seconda di ciò che si sta facendo (una lezione di yoga di qualità è diversa da una lezione di fisica di qualità).

Possiamo però parlare di qualità tecnica. Ecco alcune aree di interesse.

– Utilizzare un’attrezzatura di qualità.

Anche in questo caso è utile investire in una videocamera e in un’attrezzatura audio di buona qualità. Un sondaggio ha dimostrato che il 62% degli spettatori è propenso a vedere un marchio in modo più negativo se pubblica un video di scarsa qualità.

– Consegnare con un CDN veloce

Anche evitare il buffering è fondamentale. Che senso ha investire tempo e denaro nella creazione di fantastici corsi video se poi non raggiungono il vostro pubblico? Non otterrete alcun ritorno: solo spettatori frustrati e insoddisfatti che cliccano sul simbolo del buffering e non tornano più alle vostre lezioni. Pertanto, scegliete un host di streaming che utilizzi una CDN (Content Delivery Network) di alto livello.

– Utilizzare lo streaming adattivo per raggiungere tutti gli utenti.

Assicuratevi che i vostri video abbiano il rendimento che meritano abilitando lo streaming adattivo. In questo modo i vostri iscritti potranno seguire le vostre lezioni ovunque si trovino nel mondo, anche se hanno una connessione Internet debole. Consentite lo streaming in HD per gli spettatori con connessioni forti e, allo stesso tempo, uno streaming rapido e affidabile per le connessioni deboli. I vostri video raggiungeranno tutti. Nessuno spettatore è rimasto insoddisfatto.

– Scegliete un lettore video veloce e leggero.

È inoltre importante scegliere un hosting video online con un lettore video veloce e leggero. I video online con un tempo di avvio superiore a due secondi hanno tassi di abbandono significativi, e ogni secondo in più spinge un altro 6% di spettatori ad abbandonare la nave. La scelta di un lettore video HTML5 a caricamento rapido garantirà la compatibilità con ogni tipo di dispositivo e ridurrà al minimo i tempi di caricamento.

4. Proteggere i video di formazione online

Bene, siamo a metà dell’elenco. Il prossimo consiglio ROI riguarda la sicurezza. Quando i contenuti video rappresentano il vostro guadagno o quando la pubblicazione potrebbe essere imbarazzante, la sicurezza è importante. A livello globale, Digital TV Research stima che entro il 2022 la pirateria costerà alle aziende 52 miliardi di dollari all’anno.

Non potete aspettarvi che il vostro pubblico paghi per i vostri video quando può ottenerli gratuitamente. E non volete assolutamente che dei pirati rubino i vostri contenuti e li facciano passare per propri. Ecco una serie di funzioni di sicurezza che potete impostare per garantire la sicurezza dei vostri video ed evitare i colpi di ROI:

– Utilizzare la protezione con password

Consentite l’accesso ai vostri video di formazione solo agli abbonati, impostando una protezione con password per i vostri contenuti.

– Crittografia dei flussi video

La crittografia AES protegge i video da download non autorizzati e da intercettazioni man-in-the-middle.

– Utilizzare le restrizioni del dominio

Le restrizioni di dominio consentono di bloccare i siti non autorizzati dall’incorporazione del flusso video. In questo modo si garantisce che i contenuti possano essere incorporati solo sul proprio sito web, offrendo un ulteriore livello di sicurezza.

– Filigrana del video

Un altro buon modo di brandizzare i contenuti è quello di“filigranarli“, aggiungendo il nome o il logo del vostro marchio a ogni video. Questo fa sì che nessuno possa spacciare le vostre lezioni per proprie, anche se riesce a scaricare i vostri contenuti.

5. Marchio aggressivo

6 modi semplici per aumentare il ROI dei vostri video di formazione online

Un video è già un potente strumento di branding. L’82% degli spettatori dichiara di preferire la visione di un live stream rispetto ai post sui social di un marchio. Ma il branding può essere diluito sulle piattaforme video sociali gratuite.

Le piattaforme video sociali contengono sempre il marchio aziendale e rimandano alla homepage, come YouTube. I professionisti dovrebbero invece utilizzare una piattaforma video online che consenta un servizio white label. In questo modo è possibile utilizzare il proprio logo e promuovere la notorietà del marchio.

Potete anche fare il passo più lungo della gamba con un cname white-label, che rimuove i riferimenti al vostro host video, anche dal codice della vostra pagina. In alternativa, è possibile configurare una piattaforma completamente white-label se si utilizza un modello di business “rivenditore” che prevede l’accesso a una piattaforma video da parte di clienti o utenti.

6. Ottenere informazioni utili con i dati analitici

Forrester riporta che il 74% delle aziende dichiara di voler essere “data-driven”, ma solo il 29% riesce effettivamente a collegare gli analytics all’azione. Per farlo è necessario raccogliere i dati giusti e prendere decisioni intelligenti sulla base di questi. Questo può essere un modo enorme per aumentare il vostro ROI. Imparerete a quali tipi di lezioni i vostri spettatori rispondono bene e a quali no, in modo da investire il vostro tempo e le vostre risorse nelle aree che potrebbero darvi un maggiore ritorno.

Utilizzate le analisi video per monitorare la popolarità dei vostri video e le metriche di coinvolgimento in un colpo d’occhio. In questo modo si risparmia tempo e frustrazione nel consultare dati confusi.

Conclusione

Costruire un’attività basata sui video di formazione online presenta sfide uniche, ma anche opportunità. Ci auguriamo che questo post vi abbia aiutato a comprendere meglio alcuni dei metodi per aumentare il ROI della vostra attività di apprendimento video.

Se avete bisogno di una piattaforma video che vi aiuti a ospitare, organizzare e distribuire i vostri video di formazione online, dovreste prendere in considerazione Dacast. Dacast offre sia video hosting che live streaming. Inoltre, se vi concentrate sull’hosting di video on-demand, potreste utilizzare la nostra piattaforma di hosting video avanzata (Vzaar) fino a quando non avremo unificato le piattaforme. Questa piattaforma avanzata di hosting video offre funzioni più avanzate per gli editori o le aziende che si concentrano sul VOD, come la crittografia AES, un caricatore avanzato di video in massa e un sistema di gestione dei video molto semplice. Contattateci per maggiori informazioni.

 

Elise Furon

Elise is a digital marketer and an SEO expert. In 2019, she obtained the Google Analytics Advanced Certificate and the ClickMinded SEO Specialist Qualification.

-->