Come costruire la propria piattaforma di hosting per lo streaming audio

Oggi i flussi audio, i podcast e i servizi di streaming musicale sono un grande business. A titolo di esempio, 42% degli americani ascoltare un podcast al mese. Rappresentano un modo fantastico per creare connessioni autentiche con il pubblico di riferimento e condividere informazioni in modo semplice. Oltre alla preferenza e alla portabilità dei flussi audio, possono rivelarsi un metodo fenomenale per costruire un marchio o un’azienda.

Un vantaggio significativo dello streaming di file audio, dello streaming di video musicali e altre forme di audio è che le persone possono ascoltare dal vivo o su richiesta nel proprio tempo libero. Inoltre, con i dispositivi mobili di oggi possono ascoltare praticamente ovunque. Soprattutto per chi opera nel settore musicale, rendere disponibile la musica in streaming è oggi essenziale per costruire il proprio marchio.

In questo articolo tratteremo in dettaglio lo streaming audio. Analizzeremo alcuni dei più popolari servizi di streaming musicale come Apple Music, YouTube Music e Amazon Music. Analizzeremo ciò che è necessario sapere per distribuire con successo i contenuti audio attraverso una piattaforma di streaming audio o servizio di streaming musicale. Analizzeremo inoltre da vicino i due tipi di streaming audio, i luoghi migliori per ospitare il vostro streaming audio, le opzioni di monetizzazione, come ospitare uno streaming di alta qualità e altro ancora.

Indice dei contenuti

  • Come creare un sito web di streaming audio
  • Streaming audio di alta qualità
  • Dove caricare e ospitare il vostro vapore audio
  • Come monetizzare lo streaming audio
  • Streaming audio on-demand vs. live
  • Analisi per i podcast
  • I servizi di streaming musicale più popolari
  • Pensieri finali

Questo articolo passa in rassegna gli argomenti chiave che potreste trascurare se siete alle prime armi.

Cominciamo!

Come creare un sito web di streaming audio

piattaforma audio

Creare un sito web di streaming audio è semplice: basta incorporare il podcast o lo stream del programma radiofonico nel sito web ospitato con un semplice codice di incorporamento HTML.

Podcast e host radiofonici come Anchor, Apple Podcast e simili sono ottime opzioni per i principianti con budget ridotti, ma incorporare e ospitare i flussi audio direttamente sul vostro sito web è il modo migliore per condividere l’audio online.

Vi dà la totale proprietà dei vostri contenuti ed elimina qualsiasi regola o linea guida della comunità che potrebbe impedirvi di creare i flussi audio che desiderate.

Utilizzeremo Dacast come esempio di come costruire una piattaforma audio online. Questo processo e questo concetto dovrebbero essere simili se ospitate i vostri contenuti su un’altra piattaforma.

Ricordate che, se siete qui per imparare a creare un podcast dal vivo o il miglior servizio di streaming musicale, non tutte le piattaforme video e i servizi di streaming musicale supportano l’audio dal vivo e la trasmissione 24/7. Dacast lo fa. Detto questo, vediamo come creare un sito web di audio-streaming.

1. Scegliere un fornitore di hosting e un CMS

Per cominciare, è necessario un sito web in cui incorporare il lettore audio. Se non avete ancora un sito web, due popolari servizi di hosting per siti web sono GoDaddy e Bluehost.

Entrambi i servizi di hosting per siti web funzionano bene con WordPress, uno dei sistemi di gestione dei contenuti (CMS) per siti web più utilizzati. Con WordPress, potete progettare il layout del vostro sito web.

2. Scegliere un servizio audio o di musica in streaming

Quindi, è necessaria una piattaforma di streaming audio o musicale. Anche in questo caso, esistono molte piattaforme di streaming audio e musicale, oppure si può lavorare con una piattaforma video professionale che offre funzionalità solo audio.

Uno dei motivi principali per cui si desidera utilizzare una piattaforma video professionale è che può offrire un’ampia gamma di strumenti che consentono di far crescere la propria attività, come ad esempio:

  • Trasmissione audio 24 ore su 24, 7 giorni su 7
  • CDN
  • Streaming audio in diretta

3. Accedere al proprio account Dacast

Anche in questo caso, continueremo a usare Dacast come esempio di semplicità.

Una volta che il vostro sito web di streaming audio è pronto, incorporare il vostro flusso audio è piuttosto facile, soprattutto se ospitate flussi audio con Dacast.

Una volta effettuato l’accesso al proprio account Dacast, si cercherà l’elenco dei canali live.

  • Quindi cliccate sul canale audio o sul file audio che intendete incorporare nel vostro sito web.
  • Nella pagina successiva, farete clic su “Impostazioni di pubblicazione”.
  • Nella sezione in basso a sinistra si trovano due codici di incorporamento: iFrame e JS (Javascript). Si consiglia di utilizzare il codice incorporato JS.

Qui troverete anche un codice di condivisione, che è solo un semplice URL, da condividere con i vostri seguaci.

4. Incorporare il lettore audio nel sito web

Copiate e incollate il codice di incorporamento sul vostro sito web. Ad esempio, la maggior parte delle stazioni radio online inserisce un player nella parte superiore del proprio sito web. In alternativa, è possibile incorporarlo nei siti web dei partner.

Questi sono i semplici passaggi per trasmettere l’audio su Internet utilizzando la vostra piattaforma di streaming audio.

Streaming audio di alta qualità

Ora che il sito web è stato configurato, parliamo di come trasmettere in diretta streaming un audio di alta qualità. Nella prossima sezione approfondiremo le impostazioni di codifica.

Nel 2023, l’AAC fornirà la migliore opzione di servizio di streaming musicale con unaqualità audio elevata per la maggior parte delle situazioni. Molti conoscono l’MP3, per cui faremo un confronto con l’AAC per darvi un’idea più precisa. Rispetto all’MP3, in genere si ottiene la migliore qualità audio live in streaming a bitrate simili. Tuttavia, la differenza è più evidente quando si effettua lo streaming a bitrate inferiori (<128 kbps).

Per questo motivo, i flussi audio di Dacast sono codificati con il codec AAC di alta qualità e vengono distribuiti tramite il protocollo protocollo di streaming HLS. Ciò significa che è possibile accedere allo streaming su qualsiasi dispositivo.

Codifica dei file audio.

A seconda dell’obiettivo, è necessario codificare i file audio a diversi livelli di qualità sonora. Ecco alcune raccomandazioni di base:

  1. Bassa qualità (dimensione file minima): 32-64 kbps, mono, 44100 Hz
  2. Alta qualità (dimensione media del file): 128-192 kbps, stereo, 44100 Hz
  3. Qualità eccellente (file di dimensioni maggiori): 256-320 kbps, stereo, 44100 Hz

Per le semplici conversazioni vocali, la prima opzione può andare bene.

Per la musica, si consiglia di scegliere l’opzione 2. Se lo streaming di alta qualità sonora è la vostra prima considerazione, scegliete l’opzione 3.

Per offrire un’esperienza di streaming audio live di alta qualità attraverso il vostro servizio di streaming musicale, Dacast è l’opzione di piattaforma di streaming più popolare in quanto consente di trasmettere audio in più bitrate. Questa funzionalità tiene conto della velocità di Internet dell’ascoltatore e serve automaticamente la qualità migliore.

Analizziamo poi in modo più approfondito due delle impostazioni dell’encoder.

Mono vs. Stereo: Canale consigliato

Discutiamo rapidamente dei due canali possibili: mono e stereo. Si trova sotto le impostazioni di codifica.

In generale, si consiglia di scegliere la modalità stereo per ottenere una qualità audio elevata per il servizio di servizio di streaming musicale.

Ci sono rare eccezioni in cui è consigliabile prendere in considerazione il mono, come nel caso in cui si intenda cantare o suonare uno strumento da solista, ma lo stereo è oggi il più comune per la riproduzione di musica sui servizi di streaming.

Audio mono

L’audio mono si ha quando un solo segnale sonoro viene inviato a tutti i diffusori. Con l’audio mono, il suono sembra spesso più stretto e poco chiaro.

Audio stereo

Con l’audio stereo, vengono inviati due segnali audio, uno per insegnare a un set di altoparlanti utilizzando due canali diversi. Una invia informazioni all’altoparlante sinistro e un’altra all’altoparlante destro.

Con i canali stereo è possibile creare una sensazione di direzionalità, prospettiva e spazio.

L’audio stereo è migliore per l’ascoltatore medio, in quanto produce suoni più ampi e realistici.

Frequenza di campionamento audio

In genere, più alto è il numero di frequenza di campionamento audio, più pieno è il suono. Tuttavia, maggiore è il numero, maggiore è la quantità di dati utilizzati. Potrebbe non essere l’opzione migliore per un servizio di streaming gratuito.

Per questo motivo, si consiglia di utilizzare 44,1 Khz (pari a 44.100 Hz) come frequenza di campionamento audio per ottenere un audio di alta qualità per la maggior parte delle applicazioni mobili e dei servizi di streaming musicale, soprattutto in caso di streaming dal vivo. Anche in questo caso ci sono delle eccezioni, ma per un servizio di audio professionale o di streaming musicale, la frequenza più comunemente utilizzata è 44,1 kHz.

Dove caricare e ospitare il vostro vapore audio

streaming audio hosting

Per lo streaming audio, utilizzate una piattaforma professionale per ospitare i file audio da trasmettere.

Con la crescente popolarità del broadcasting online, innumerevoli aziende di diversi settori si stanno dedicando allo streaming audio. Questi includono istruzione, intrattenimento, commedia, sport, musica classica, notizie, affari e religione.

Nonostante i diversi settori, queste aziende devono affrontare sfide tecniche simili per quanto riguarda il podcasting. In particolare, è importante il luogo in cui ospitare i file audio per lo streaming. La maggior parte degli streamer audio sceglie di utilizzare piattaforme di piattaforme di hosting.

Con la differenziazione tra streaming live e on-demand, consideriamo i vantaggi delle soluzioni di streaming dedicate. soluzioni di streaming dedicate. La vostra soluzione di streaming, una piattaforma video online, è il luogo in cui potete ospitare i vostri contenuti audio.

Uno dei principali vantaggi di una piattaforma video online come Dacast è il supporto nativo per lo streaming audio in diretta. La maggior parte dei servizi di hosting di podcast e di streaming musicale è incentrata sull’hosting e sulla distribuzione di contenuti preregistrati. Non supportano affatto le trasmissioni in diretta.

Al contrario, piattaforme di streaming con capacità di hosting audio, come Dacast, offrono funzionalità e potenza per lo streaming in diretta. Quindi, se state cercando un servizio di streaming musicale per potervi esibire dal vivo, dovreste prendere in considerazione Dacast.

Dacast supporta sia gli eventi programmati che la trasmissione 24/7. E poiché il contenuto vive nel vostro CMS video e viene distribuito tramite un potente CDN (Content Delivery Network) per il live-streaming (Content Delivery Network), è possibile raggiungere un pubblico numeroso e distribuito a livello globale senza problemi di buffering o lag. Dacast offre anche una soluzione multi-CDN per eventi molto grandi o importanti in cui non si vuole rischiare che il flusso venga interrotto.

Dacast supporta inoltre tre tipi di monetizzazione: ad-based, subscription e pay-per-stream.

Un’altra cosa da tenere presente è che molti servizi di hosting di podcast, applicazioni mobili e servizi di streaming musicale offrono solo uno spazio di archiviazione limitato. Spesso offrono meno di 1 GB al mese e talvolta solo 100 MB o anche meno. Dacast offre 50 GB di spazio di archiviazione a soli 39 al mese con il nostro piano Starter. Si tratta di uno spazio di archiviazione sufficiente per centinaia di podcast codificati ad altissima qualità.

Pertanto, per i servizi di streaming musicale che trasmettono molto audio o condividono file musicali di altissima qualità, Dacast può essere la scelta migliore. Dacast offre anche la possibilità di acquistare spazio di archiviazione aggiuntivo, se necessario, e consente una protezione automatica contro il sovraccarico se il podcast diventa virale. Inoltre, è possibile proteggere i flussi audio con password quando si desidera limitare gli ascoltatori.

Come monetizzare lo streaming audio

monetizzare i flussi audio

I creatori di contenuti audio hanno diverse opzioni per monetizzare i loro flussi audio.

La sezione successiva è dedicata a chi si chiede: “È possibile monetizzare un podcast o un servizio musicale?”. In breve, la risposta è decisamente sì.

Alcuni dei migliori servizi di streaming musicale del settore, tra cuiApple Music, Amazon Music e YouTube Music, utilizzano metodi di abbonamento mensile o annuale per monetizzare i loro servizi. Alcuni offrono piani di abbonamento graduali attraverso i quali gli utenti possono accedere a una versione lossless o alla qualità CD dei brani musicali.

Altri servizi offrono funzioni che consentono agli abbonati di riprodurre i brani dalla propria libreria musicale o dalle app musicali, di accedere all’ascolto offline di musica illimitata e persino di creare e condividere playlist curate.

Con la crescente popolarità dei podcast, i ricavi derivanti da questo tipo di scoperta musicale in streaming sono in piena espansione. Si prevede che continuerà a crescere del 31,1% anno su anno dal 2021 al 2025.

Quando il concetto di podcast era più recente, l’idea di come monetizzare un podcast era ancora un mistero. Ora, nel mondo del podcasting e della radio radio online ci sono tre modi collaudati di approcciare la monetizzazione dei podcast: pubblicità, abbonamenti e vendita di servizi/prodotti. Inoltre, le emittenti possono utilizzare la pay-per-view per monetizzare un podcast, ma questo non è così comune.

Ecco una breve panoramica su come monetizzare il podcast.

1. Pubblicità

Uno dei modi migliori per monetizzare i podcast è la pubblicità. Esistono diversi modi per incorporare gli annunci pubblicitari nei contenuti audio.

Eseguire spot pubblicitari

Uno dei modi più comuni per incorporare contenuti è quello di inserire spot pubblicitari nel podcast. È possibile trasmettere spot pubblicitari all’inizio, alla fine o anche nel mezzo del contenuto.

Parlare di un prodotto

Con i podcast, molti conduttori scelgono di parlare di un prodotto integrandolo naturalmente nel podcast. Ad esempio, se gestite un podcast sulla salute, potete parlare di un prodotto specifico per la salute, come ad esempio un particolare tipo di proteine in polvere.

Può essere un modo naturale per collaborare con un marchio incorporando i suoi contenuti direttamente nel podcast. Assicuratevi solo di dichiarare che avete una partnership a pagamento con il marchio nel podcast.

Eseguire annunci dalle reti pubblicitarie

Un altro modo è quello di inserire gli annunci delle reti pubblicitarie. Dacast supporta inserimento di annunci con le reti pubblicitarie più diffuse. Questo è uno dei motivi per cui Dacast è uno dei migliori host di podcast per la monetizzazione. Molte piattaforme video non supportano la pubblicità.

È anche facile copiare l’URL di un annuncio dal vostro fornitore di servizi pubblicitari e incollarlo nel backend di Dacast.

Cercate partnership pertinenti all’argomento principale e al vostro pubblico ideale, in modo che non sembrino forzate o commerciali.

2. Abbonamento

Un altro modo popolare per monetizzare i propri contenuti è quello degli abbonamenti, in cui le persone pagano una quota di abbonamento per accedere al proprio programma. Avrete bisogno di un paywall sicuro per consentire alle persone di pagare l’abbonamento.

Dacast soluzione di streaming include un paywall integrato con varie opzioni di configurazione. Supporta carte di credito e PayPal, oltre a più valute. Ciò consente ai podcaster di lanciare e monetizzare rapidamente lo streaming audio premium.

Consentire al pubblico di iscriversi è un modo eccellente per costruire un rapporto più profondo con il pubblico. Potete iniziare a costruire il vostro pubblico offrendo una prova gratuita o alcuni podcast gratuiti ricchi di valore e poi offrendo un abbonamento per accedere al resto dei vostri contenuti.

Percorsi gratuiti

Offrire un abbonamento dopo una prova gratuita e alcuni servizi di servizi di streaming musicale o podcast è un ottimo modo per suscitare l’interesse delle persone e far sì che il pubblico si appassioni ai vostri contenuti, una tecnica utilizzata dai migliori servizi di streaming musicale. migliori servizi di streaming musicale.

Viviamo in un’epoca che ama sentirsi parte di una comunità, ed è per questo che molte persone pagano volentieri per far parte delle comunità che molte piattaforme audio e i migliori servizi di streaming musicale offrono. migliori servizi di streaming musicale, anche se sono disponibili molte opzioni gratuite.

3. Vendere i propri prodotti o servizi

La vendita di prodotti o servizi propri è probabilmente il modo migliore per monetizzare un podcast. In pratica, iniziare dando al proprio pubblico consigli gratuiti su argomenti particolari è molto comune per le piattaforme audio e per i migliori servizi di streaming musicale.

Ad esempio, siete uno specialista di annunci su Facebook che vuole vendere servizi di consulenza aziendale. Nel vostro podcast, potete adottare l’approccio di rispondere alle domande più frequenti sugli annunci di Facebook.

Stabilire la propria presenza

In questo modo, vi affermate come un’autorità e uno dei migliori artisti musicali sui servizi di streaming agli occhi del vostro pubblico target ideale. Quando avrete fatto abbastanza podcast e aiutato abbastanza persone, il resto verrà da sé.

Scalare

Se si continua così, alla fine uno dei vostri ascoltatori vorrà aumentare la spesa pubblicitaria sui social media. Quando lo faranno, penseranno naturalmente a voi quando cercheranno di assumere qualcuno per l’implementazione di annunci Facebook o per la consulenza. Il concetto si applica a tutte le professioni (legali, commerciali, contabili, ecc.).

Ricordate che non è necessario passare da una prova gratuita o da una consulenza gratuita o da uno streaming gratuito o da musica o servizi gratuiti direttamente a vendite di biglietti più elevate. A volte è utile avere un servizio o un prodotto meno costoso come trampolino di lancio. Ad esempio, lo specialista di annunci su Facebook potrebbe voler creare un PDF scaricabile con 100 modelli di annunci su Facebook collaudati e venderlo a un piccolo prezzo di 9 dollari. In questo modo, il podcaster si rivolge a persone con tutti i budget e gli obiettivi.

4. Pay-Per-View

Utilizzo pay-per-view è un altro modo per monetizzare podcast, flussi audio e servizi di musica in streaming. Un paywall può far pagare l’accesso per ogni episodio, ogni volta che un cliente vuole riprodurre musica dai propri siti musicali o di streaming, o per l’accesso a una serie di interi spettacoli.

Anche in questo caso, non è molto popolare.

Streaming audio on-demand vs. live

come trasmettere l'audio in streaming

Il primo passo verso lo streaming audio o i servizi di musica in streaming consiste nel determinare se si desidera ospitare podcast o trasmissioni radiofoniche.

Esistono due tipi principali di musica online e di streaming audio: on-demand e live.

On-demand è un audio in stile podcast. Gli ascoltatori possono riprodurre un episodio in qualsiasi momento. I contenuti sono sempre disponibili in un archivio, memorizzato nel sistema di gestione dei contenuti sistema di gestione dei contenuti video.

Il secondo tipo comune è lo streaming audio in diretta come la radio su Internet. Le aziende possono utilizzare lo streaming audio in diretta per un singolo evento o trasmissione, dopodiché possono rendere disponibile la registrazione su richiesta.

In alternativa, è possibile creare canali personalizzabili che possono trasmettere trasmissione audio 24/7 nello stile dello streaming lineare. Questo è il caso della radio online.

Entrambi gli approcci sono validi e molte emittenti potrebbero scegliere di utilizzarli se adatti al contesto.

Analisi per i podcast

analisi dello streaming audio

Comprendere il vostro pubblico vi aiuterà a creare contenuti più efficaci e a offrire i migliori servizi di streaming musicale in futuro.

L’analisi si riferisce all’acquisizione di dati sui vostri spettatori. Potete utilizzare questi dati per migliorare la qualità del vostro lavoro in futuro.

I dati analitici di base comprendono:

  • Numero di ascoltatori
  • Ubicazione degli ascoltatori (dati a livello di paese e città)
  • Tempo medio di ascolto
  • Ricavi
  • Gli spettacoli più popolari
  • I tipi di dispositivi più diffusi
  • Dati sulle entrate, suddivisi per orario, dispositivo e luogo di residenza
  • Quanti utenti si iscrivono dopo il periodo di prova gratuito?

Dacast offre anche un’innovativa analisi in tempo reale. Ciò significa che gli streamer di audio in diretta possono ottenere informazioni in tempo reale sul pubblico mentre trasmettono, il che è piuttosto prezioso.

Come utilizzare le analisi (esempi)

Approfondiamo i modi per mettere in pratica le analisi.

Un modo per utilizzare le analisi è quello di vedere dove vive la maggior parte dei vostri ascoltatori. Ad esempio, vedere molti dei vostri spettatori da New York City (NYC) è utile per esplorare. Perché gran parte del vostro traffico proviene da NYC? Forse un influencer della zona ha condiviso il vostro podcast. O forse il vostro umorismo ha una forte risonanza tra gli abitanti di New York. È possibile apprendere molto sul proprio pubblico immergendosi negli analytics.

Per fare un ulteriore passo avanti, visto che agli abitanti di NYC piace il vostro servizio musicale o podcast, si può prendere in considerazione la possibilità di pubblicare annunci nella zona per pubblicizzare ulteriormente il podcast.

Utilizziamo un altro esempio. Supponiamo che riceviate molto traffico da Nashville, Tennessee, ma che per qualche motivo stiate ottenendo maggiori entrate da NYC, dove avete meno seguito. Ora sapete che dovrete dedicare più tempo e denaro alla pubblicità verso gli abitanti di New York, perché si sta dimostrando un ritorno maggiore sul vostro investimento.

Naturalmente, le vostre decisioni specifiche varieranno in base ai vostri obiettivi e alla vostra principale strategia di monetizzazione.

Una panoramica dei servizi di streaming musicale più diffusi

Dopo aver appreso come lanciare il vostro sito web di streaming audio e le applicazioni musicali, analizziamo alcune altri servizi di streaming musicale, come Apple Music, YouTube Musice Amazon Music Unlimited.

Apple Music

Grazie alle sue offerte ricche di funzioni, come la possibilità di ascoltare la musica in streaming in qualità CD, le playlist curate e molti brani musicali Apple, Apple Music è una scelta popolare tra gli amanti della musica a livello internazionale. Apple TV, Apple Music e la sua app di streaming musicale offrono anche programmi radiofonici dal vivo in stile podcast e contenuti esclusivi che tengono incollati gli utenti.

Inoltre, è stato recentemente aggiornato per includere un incredibile audio spaziale per un’esperienza audio di qualità ancora più elevata. Inoltre, la possibilità di trasmettere flussi audio lossless e ad alta risoluzione durante la riproduzione della musica lo rende il servizio di streaming musicale adatto a molti.

Amazon Music

Mentre Amazon Music di base è un vantaggio gratuito per i membri di Amazon Prime, Amazon Music Unlimited è un upgrade gratuito per il quale molti fan di Amazon Music hanno scelto di pagare un extra. A differenza di Apple Music, limitato agli utenti Apple, Amazon Music e Music Unlimited funzionano su dispositivi mobili iOS e Android.

Amazon Music offre ascolto offlineaccesso a nuova musica nuove uscite musicali, comandi vocali e podcast esclusivi.

Musica su YouTube

Come servizio di streaming musicale a prezzi relativamente bassi, YouTube Music offre funzioni come nuove uscite musicali nuove uscite musicali, playlist personalizzate, raccomandazioni e la possibilità di ascoltare la musica in streaming musica offlinee. YouTube MusicIl piano famiglia di YouTube Music è eccellente se voi e i vostri cari amate lo streaming di musica su più dispositivi Android. dispositivi AndroidAndroid.

Pensieri finali

Lo streaming audio e la musica digitale L’industria dello streaming continuerà a crescere. È un metodo sempre più diffuso per distribuire contenuti e far crescere i marchi. Apple Music, YouTube Music, Amazon Music Unlimited: sono tutte piattaforme fantastiche. Ma ci sono anche piattaforme che coprono una base più ampia di creatori.

Dacast è una piattaforma professionale e consolidata che copre tutte le vostre esigenze di streaming. Con Dacast, potete trasmettere audio di alta qualità, monetizzare i vostri contenuti audio e costruire il vostro marchio. Inoltre, è sicuro, continuo e facile da usare.

Potete provare Dacast e tutte le sue funzioni in modo completamente gratuito per 14 giorni. Approfittate di una piattaforma di streaming di livello professionale.

Prova ora gratuitamente

Max Wilbert

Max Wilbert is a passionate writer, live streaming practitioner, and has strong expertise in the video streaming industry.