HD Live Streaming: come trasmettere video in alta definizione

Diversi aspetti distinguono le trasmissioni professionali dalle produzioni amatoriali. La presentazione del contenuto è più importante del contenuto stesso. Due aspetti principali sono la qualità dell’audio e la risoluzione dello streaming video. Oggici concentreremo su quest’ultimo aspetto.

La risoluzione video è una caratteristica essenziale di qualsiasi esperienza di visione video. I contenuti video in live-streaming non fanno eccezione. Lo streaming live ad alta definizione è un obiettivo comune per tutti coloro che vogliono
trasmettere in diretta
.

Tuttavia, la natura dello streaming in diretta rende questo obiettivo un po’ più complesso rispetto ai file video preregistrati.

In questo post tratteremo le

le basi dello streaming live in HD

. Ci occuperemo di come vivere flusso in HD e confrontare le trasmissioni in diverse risoluzioni, come ad esempio lo streaming a 720p rispetto a quello a 1080p. Prima di iniziare, dobbiamo discutere su cosa si intende per contenuti ad alta definizione.

Indice dei contenuti

  • Che cos’è il video ad alta definizione (HD)?
  • In che modo l’alta definizione equivale a “professionale”?
  • Come trasmettere in diretta streaming in HD
    • Requisiti di velocità di connessione per lo streaming live HD
    • Considerate la larghezza di banda degli spettatori
    • Liberare spazio di archiviazione per lo streaming HD
    • Impostazioni della piattaforma di streaming live
  • Streaming multi-bitrate: come migliora la qualità video
  • HD Live Streaming: I risultati
  • Domande frequenti
  • Conclusione

Che cos’è il video ad alta definizione (HD)?

Video ad alta definizione
L’alta definizione è definita dalla risoluzione del video.

In parole povere, l’alta definizione (HD) video è di qualità e risoluzione superiore
risoluzione
di quella a definizione standard (SD). video. Qualsiasi cosa, da 720p a 1080p, è considerata streaming HD. I flussi con una risoluzione superiore a questa gamma sono chiamati “Ultra HD”.

In termini più tecnici, l’industria considera generalmente un’immagine video HD se ha un numero di linee televisive notevolmente superiore a 480 (Nord America) o 576 (Europa). In realtà, la maggior parte dei sistemi supera di gran lunga le 480 linee televisive.

Sia i flussi video preregistrati che quelli trasmessi in diretta in HD tendono a essere definiti da tre fattori:

  • Il numero di linee della risoluzione verticale del display (generalmente 720 linee per l’HDTV).
  • Il tipo di sistema di scansione (progressivo o interlacciato)
  • Il numero di fotogrammi o campi al secondo (di solito 60 Hz in Nord America e 50 Hz in Europa).

L’HDTV è oggi il formato video standard per quasi tutte le trasmissioni. Esistono diversi formati distinti per trasmettere l’HDTV, tra cui:

  • 720p (HD Ready): 1280×720p: 923.600 pixel (~0,92 MP) per fotogramma
  • 1080i (Full HD, “interlacciato”): 1920×1080i: 1.036.800 pixel (~1,04 MP) per campo, o 2.073.600 pixel (~2,07 MP) per fotogramma
  • 1080p (Full HD, “progressivo”): 1920×1080p: 2.073.600 pixel (~2,07 megapixel) per fotogramma

Tutto ciò significa che i video HD coprono ogni immagine con 720 linee di pixel sullo schermo, dall’alto verso il basso. Più linee di pixel significano immagini più dettagliate sullo schermo.

Il numero di linee di pixel può aumentare fino a 1080 in alcuni casi. In questo modo si ottengono video ricchi e dettagliati, a patto che gli spettatori abbiano una larghezza di banda sufficiente a supportarli.

È inoltre importante sottolineare che una risoluzione più elevata contribuisce a creare un flusso video di qualità superiore. Tuttavia, lo streaming a risoluzione più elevata non garantisce una maggiore qualità video, a meno che tutte le circostanze non siano ideali. Discuteremo il rapporto tra risoluzione e qualità in modo più approfondito nel corso di questo post, ma è bene tenerlo a mente mentre si continua a leggere.

In che modo l’alta definizione equivale a “professionale”?

streaming video hd
Le soluzioni video con risoluzione HD di livello professionale sono essenziali per ottenere la massima qualità di streaming.

Immaginate di sintonizzarvi sul Super Bowl e che il video sembri girato con un vecchio cellulare. Il video è sgranato o laggoso. Il vostro amico vi scrive di una commedia pazzesca, ma voi non l’avete ancora vista.

Ci si sintonizza su eventi dal vivo come questo aspettandosi una presentazione di livello professionale. La scarsa qualità video e l’alta latenza possono essere assolutamente frustranti per gli spettatori.

Anche se le emittenti possono trasmettere il loro messaggio con una qualità scadente, l’esperienza degli spettatori non è la stessa. Infatti,
il 67% degli spettatori
dichiara che la qualità video è l’aspetto più importante in assoluto quando guarda uno streaming video in diretta.

Con due terzi degli spettatori che dichiarano questa preferenza, sarebbe sciocco non investire tempo, energia e risorse per migliorare la qualità dello streaming video in diretta. Fortunatamente, semplici modifiche fanno un’enorme differenza per quanto riguarda la qualità dello streaming.

Come trasmettere in diretta streaming in HD

Grazie al miglioramento della tecnologia e alla maggiore velocità di Internet, la trasmissione di streaming live in HD è più facile che mai.

Per trasmettere in live streaming in HD, è necessario assicurarsi che ogni componente della propria configurazione di live streaming o di multistreaming supporti lo streaming in HD. Questo include la piattaforma video online, l’attrezzatura di registrazione e qualsiasi altro software di streaming utilizzato.

Altri due fattori che contribuiscono alla nitidezza delle immagini del vostro live stream sono la velocità di upload e la velocità di internet dei vostri spettatori.
velocità di internet degli spettatori
.

Requisiti di velocità di upload per lo streaming live HD

streaming live hd
Con pochi accorgimenti è possibile migliorare la qualità dei video per ottenere un live stream in HD.

La distribuzione dei video dipende da alcuni fattori, che spaziano dal lato della trasmissione a quello della visione. Due fattori principali che determinano un video “laggoso” o “spezzettato” sono la larghezza di banda dello spettatore e la velocità di Internet dell’emittente.

Per ottenere la migliore qualità di streaming live HD, le emittenti video devono prestare attenzione alla propria velocità di upload. In generale, la velocità di upload della connessione deve essere almeno doppia rispetto a quella del flusso previsto. In teoria, è possibile aumentare questa velocità fino all’80% della velocità di connessione di Internet.

In genere, una velocità di upload compresa tra 672 kbps e 61,5 Mbps è sufficiente per lo streaming HD.

Tuttavia, è necessario testare prima il live stream a questi livelli per assicurarsi che abbia successo.

Anche fattori come le connessioni condivise e lo streaming da una rete wireless danneggiano la velocità di upload complessiva. Se lo streaming avviene a una velocità superiore alla metà della velocità della vostra connessione Internet, non cercate di guardare il vostro feed nello stesso momento. Se lo fate, supererete rapidamente le vostre capacità internet.

Non siete sicuri della vostra velocità di upload? È possibile eseguire un test rapido cercando “Internet speed test” su Google. Fate clic sul pulsante blu del primo risultato che dice “Esegui test di velocità” e avrete i vostri risultati in pochi secondi.

Requisiti di velocità di download per lo streaming HD

Affinché i vostri spettatori possano guardare il vostro streaming in HD, hanno bisogno di una forte
larghezza di banda per il download
. Secondo un FCC (Commissione Federale per le Comunicazioni) studio, l’80% degli utenti di internet a banda larga non conosceva la propria velocità di Internet.

La FCC fornisce una guida alla velocità della banda larga per le famiglie medie statunitensi. I requisiti di upload per lo streaming di video di diversa qualità sono i seguenti:

  • SD: da 3 a 4 Mbps
  • HD: da 5 a 8 Mbps
  • Ultra HD (4K): 25 Mbps

Fortunatamente, oggi la velocità media di
velocità di Internet negli Stati Uniti
superano di gran lunga questi requisiti, quindi le preoccupazioni per lo streaming in HD o ultra HD sono minime come in passato.

Nel recente passato, la tecnologia di streaming online non era in grado di effettuare lo streaming al livello che vediamo oggi. A quel punto, i telespettatori potevano cavarsela con velocità di download inferiori a 1 Mbps.

Inoltre, i consumatori disponevano di un WiFi molto più lento, per cui anche quando le emittenti potevano trasmettere in HD, esitavano a farlo. Temevano che la lentezza di Internet dei loro spettatori avrebbe rovinato la qualità dell’esperienza di visione con rallentamenti e buffering.

Liberare spazio di archiviazione per lo streaming HD

Lo streaming in HD richiederà più spazio di archiviazione rispetto alla definizione standard. Per prima cosa, dovrete ospitare i video preregistrati, che saranno file di dimensioni maggiori. Poi, avrete bisogno di uno spazio di archiviazione per il vostro software che supporti lo streaming in HD.

Quindi, oltre alla velocità di Internet, dovrete assicurarvi di avere abbastanza spazio di archiviazione nel vostro computer. Se il vostro dispositivo ha uno spazio limitato sul disco rigido, potete prendere in considerazione soluzioni di archiviazione cloud come Google Drive o Dropbox.

L’esaurimento dello spazio di archiviazione può interrompere la trasmissione a metà del flusso. È importante tenere regolarmente sotto controllo lo spazio di archiviazione quando si effettua lo streaming in HD, in modo da essere sempre al sicuro dai rallentamenti.

Impostazioni della piattaforma di streaming live

Le migliori piattaforme di live streaming hanno impostazioni personalizzate per bitrate, fotogrammi al secondo e risoluzione video. Per garantire uno streaming HD di qualità, è necessario impostare un bitrate adeguato alla propria connessione Internet.

Questo è importante per evitare casi di lagging e cadute di fotogrammi, che possono interrompere lo streaming da parte dello spettatore. È inoltre necessario selezionare una risoluzione che la vostra larghezza di banda sia in grado di gestire.

Streaming multi-bitrate: come migliora la qualità video

Sebbene la velocità media di Internet negli Stati Uniti sia sufficiente per lo streaming in HD, non garantisce che la velocità di ogni spettatore sia all’altezza. Naturalmente, ci saranno spettatori la cui velocità di internet è insufficiente per lo streaming di video ad alta risoluzione. È qui che
streaming multi-bitrate
entra in gioco il supporto per lo streaming multi-bitrate.

Streaming multi-bitrate consente agli spettatori di accedere al formato video supportato dai loro sistemi. Con lo streaming multi-bitrate, gli spettatori con velocità di connessione elevate possono guardare lo streaming live in HD. Allo stesso tempo, gli spettatori con velocità di connessione inferiori possono godere degli stessi contenuti a una qualità inferiore.

Con un
streaming a bitrate adattivo
la velocità di Internet viene rilevata automaticamente e viene riprodotta la qualità video ottimale.

Alcune piattaforme di live streaming tra cui il servizio di streaming audio e video di Dacast servizio di streaming video e audiooffrono lo streaming multi-bitrate per la trasmissione video. Questo è rilevante sia per on-demand e in live-streaming contenuti.

Vi invitiamo caldamente a investire in un servizio di streaming con streaming multi-bitrate e lettori video adattivi.
lettori video multimediali adattivi
. Questi due strumenti possono fare la differenza.

Controllo della risoluzione tramite le impostazioni di bitrate

Le emittenti possono controllare la risoluzione video regolando le impostazioni di bitrate a livello di encoder. Le impostazioni più comuni dell’encoder per ottenere risoluzioni diverse sono le seguenti:

ULDLDSDHDFHD
NomeDefinizione ultrabassaBassa definizioneDefinizione standardAlta definizioneAlta definizione completa
Bitrate video (kbps)350350 – 800800 – 12001200 – 19001900 – 4500
Risoluzione Larghezza (px)42664085412801920
Risoluzione Altezza (px)2403604807201080
H.264 ProfiloPrincipalePrincipaleAltoAltoAlto

Streaming 720p vs. 1080p: È meglio uno dei due?

Quando si tratta di scegliere tra HD, SD o addirittura Ultra HD, le emittenti hanno molto da considerare. Poiché l’alta risoluzione non sempre si traduce in alta qualità, le emittenti devono considerare il quadro generale.

È difficile fare un’affermazione definitiva e dire che lo streaming a 1080p è sempre migliore di quello a 720p. Tuttavia, dire che uno streaming a 1080p è solitamente migliore di uno a 720p è una valutazione corretta.

Questo perché la maggior parte degli spettatori ha una velocità di internet adeguata per trasmettere uno streaming a 1080p senza buffering o rallentamenti.

È interessante notare che alcuni professionisti suggeriscono di optare per una risoluzione
risoluzione più bassa per i flussi live ad alta intensità
. Questo perché l’aspetto fluido dei video ad alta azione può sembrare meno fluido quando la risoluzione è molto alta.

Trasmissione in diretta in HD: i punti di partenza

velocità di internet per lo streaming in diretta
La velocità di Internet ha un ruolo fondamentale nella qualità dei video live in HD.

Tutti i fattori sopra descritti sono infinitamente importanti quando si parla di live streaming.

Per questo motivo, è particolarmente importante assicurarsi che la propria configurazione di streaming sia in grado di trasmettere ad alta qualità, ufficiale Contenuti video HD. Si consiglia inoltre di utilizzare bitrate video multiplo streaming per adattarsi agli spettatori con velocità di internet diverse.

I contenuti in live streaming non hanno una funzione di pausa o di buffer come i contenuti in streaming VOD, poiché avvengono in tempo reale. Per questo motivo, è particolarmente importante fornire la migliore qualità video prima di trasmetterla in diretta. È anche una buona idea avere un piano di backup pronto da implementare per gli spettatori con connessioni più lente.

Se la connessione a Internet non è un fattore costante per lo spettatore, consigliamo lo streaming HD a più bitrate. Se come emittente non avete una velocità di upload sufficiente, avete due possibilità. È possibile ottenere una connessione Internet più veloce o ridurre la qualità dello streaming.

Infine, è bene ricordare che anche le preferenze di codifica di un’emittente possono influire sull’esperienza degli spettatori. Vi consigliamo di informarvi sulle migliori impostazioni del software di codifica per garantire il successo dello streaming live in HD a tutti i vostri spettatori.

Domande frequenti

1. Che cos’è la qualità video HD?

HD è l’abbreviazione di high-definition (alta definizione) e si riferisce a qualità video con una risoluzione superiore alla definizione standard. In genere, la qualità HD si riferisce a qualità video di 720p e 1080p. La maggior parte dei video trasmessi in streaming online sono attualmente in qualità HD.

2. È possibile effettuare lo streaming in HD?

È possibile trasmettere video in HD sia in diretta che preregistrati. Tuttavia, dovrete assicurarvi che tutti i componenti della vostra configurazione di live-streaming siano in grado di supportare la qualità HD. Questo include l’attrezzatura di registrazione, la piattaforma video online e qualsiasi altro software utilizzato. Avrete anche bisogno di una velocità di upload superiore per poter trasmettere i vostri video in modo costante ed evitare lag.

3. Che cos’è lo streaming multi-bitrate?

Lo streaming multi-bitrate è un metodo con cui le emittenti video offrono bitrate diversi agli utenti, in modo che questi possano scegliere la qualità dello streaming in base alla loro velocità di internet. In questo modo, gli utenti con una velocità di internet sufficientemente elevata possono trasmettere i loro video in qualità HD, mentre quelli con una velocità di internet inferiore possono scegliere una qualità inferiore per evitare il buffering.

4. È meglio avere un bitrate più alto per lo streaming?

Il bitrate influisce sulla risoluzione del video che, a sua volta, influisce sulla qualità dello streaming. Più alto è il bitrate, più alta sarà la risoluzione. Tuttavia, lo streaming ad alto bitrate richiede una maggiore larghezza di banda Internet.

Se la larghezza di banda è bassa, lo streaming ad alta velocità può causare un ritardo. Quindi, anche se è bello avere un bitrate più alto per una migliore risoluzione, tutto dipende dalla larghezza di banda e dalla capacità di archiviazione di Internet.

5. Qual è il bitrate migliore per lo streaming?

La migliore velocità di streaming dipende dalla velocità di upload di Internet. Una volta che si conosce l’ampiezza di banda, è possibile selezionare la velocità di trasmissione in linea con l’ampiezza di banda, sia per 720p che per 1080p.

Il bitrate consigliato per lo streaming in HD a 1080p è compreso tra 4.000 e 6.000 kbps con una velocità di upload di almeno 6 Mbps.

Conclusione

In un mondo che ora comprende risoluzioni 4K e Ultra HD, stare al passo con i tempi è più importante che mai. Ad eccezione dello streaming di notizie, sappiamo che la media degli spettatori statunitensi guarda i contenuti in HD per circa tre volte più a lungo di quelli in SD. Questo è solo uno dei tanti vantaggi dello streaming in HD.

Ora che vi abbiamo illustrato alcuni dei fattori che migliorano o riducono lo streaming live in HD per voi e per i vostri spettatori, speriamo che abbiate compreso meglio le basi del video live stream in HD.

Guardando fo una piattaforma video online per il supporto dello streaming HD? Provate Dacast con la nostra prova gratuita di 14 giorni? Include l’accesso a tutte le funzioni incluse nei pacchetti di streaming che offriamo. Iscrivetevi oggi stesso per iniziare. Non è richiesta alcuna carta di credito.

Iniziare gratuitamente

Per i regolari consigli sul live streaming e offerte esclusive, non esitate a unirvi al nostro gruppo LinkedIn .

Avete domande o pensieri da condividere? Ci piace sentire i nostri lettori! Sentitevi liberi di lasciare i vostri commenti nel thread qui sotto.

Nel frattempo, consultate la nostra
Base di conoscenza
. Presenta un’ampia documentazione sullo streaming live, sulla larghezza di banda video, sulle configurazioni di streaming live HD e sulle caratteristiche specifiche della piattaforma Dacast. Sfogliare gli argomenti o cercare parole chiave. In ogni caso, troverete una tonnellata di informazioni utili sul broadcasting.

Harmonie Duhamel

Harmonie is a Senior digital marketer with over 6 years in the Tech Industry. She has a strong marketing and sales background and loves to work in multilingual environments.