5 Servizi di streaming video con accesso API video

 

Si prevede che nei prossimi tre anni i video costituiranno l’80% di tutto il traffico Internet. Si prevede che lo streaming in diretta rappresenti una parte consistente di questo traffico. Gli addetti ai lavori chiamano questa rivoluzione “video first”.

I contenuti visivi sono in aumento e le aziende che non investono ora nei video sono già in ritardo. Questo articolo vi aiuterà a capire come salire a bordo e sfruttare al meglio questa tendenza. In particolare, questo post si concentra sulle API dei servizi di live streaming e sulle soluzioni di video hosting che offrono accesso alle API video.

Altre tendenze da tenere a mente: le grandi aziende stanno raddoppiando lo streaming video. Un esempio su tutti:

Caso per caso:

  • Redbox ha lanciato un nuovo servizio di streaming
  • Disney è entrata nel mercato dello streaming con Disney+ il 12 novembre 2019
  • Sul versante B2B IBM ha recentemente acquistato UStream e lanciato IBM Cloud Video.

Le API sono fondamentali per tutti questi servizi. In realtà, sono la chiave della maggior parte dei video online che vediamo oggi.

Le API consentono un’incredibile personalizzazione e integrazione. In questo articolo esamineremo le basi delle API video. Verrà inoltre illustrato ciò che i servizi di streaming video consentono di fare tramite le loro API.

Inoltre, esamineremo l’uso vertiginoso delle API video. Infine, esamineremo brevemente 5 fornitori di video in streaming che offrono accesso alle API.

Immergiamoci subito nell’esplorazione delle API per lo streaming video!

Nozioni di base dell’API

api per lo streaming video in diretta

Prima di andare avanti, rivediamo le basi di cosa sono le API e come funzionano.

I fondamenti del funzionamento delle API video

Il termine API sta per Application Programming Interface (interfaccia di programmazione dell’applicazione). In poche parole, un’API è un’interfaccia semplificata per un programma o un servizio. Le API sono disponibili per molti servizi e prodotti digitali. Le API stanno diventando sempre più essenziali in molti settori.

Per molti versi, un’API è come una spina elettrica. È un’interfaccia standardizzata. È possibile costruire molti tipi diversi di dispositivi che si collegano a una spina elettrica standard. Inoltre, questo funziona anche se si viaggia all’estero! Ad esempio, è possibile adattare un dispositivo per un altro tipo di rete elettrica in modo che funzioni con qualsiasi spina elettrica.

Immaginate se non avessimo spine standardizzate. Dovremmo progettare ogni apparecchio specificamente per il luogo in cui vogliamo utilizzarlo. La tensione e l’amperaggio varierebbero in modo sostanziale. La sicurezza sarebbe un problema.

Seguendo questa analogia, un’API è una soluzione a un problema simile. Fornisce un metodo semplificato e standardizzato per interagire con una determinata piattaforma o servizio.

Le API video garantiscono l’accesso ai servizi di streaming video e di hosting. Gli utenti possono scrivere semplice codice per creare le proprie applicazioni web, mobili o desktop. A loro volta, queste app si interfacciano con i servizi di streaming video.

Si noti inoltre che questo codice utilizza un linguaggio comprensibile e un formato regolare. Questo rende molto più semplice lo sviluppo di applicazioni e integrazioni personalizzate. Le API fanno risparmiare tempo, fatica e denaro. Non sorprende quindi che gli sviluppatori di software amino le API.

API abilita i servizi di streaming video

Certo, le API semplificano la vita. Ma cosa è più facile, esattamente? Possiamo usare le API per un’ampia varietà di compiti. Consideriamo ora alcuni esempi tratti dalla nostra esperienza nei servizi di streaming video in diretta qui a Dacast.

Esempio 1 – Settore OTT: Integrazioni e portali

Tecnologia di streaming OTT (over-the-top)
OTT, IPTV, streaming video su Internet.

L’industria dell’intrattenimento utilizza ampiamente le API. Con il crescente spostamento della TV e dei contenuti premium online, il settore si sta adattando rapidamente. I contenuti online (OTT) stanno prendendo il sopravvento. Netflix, iTunes, Amazon Prime Video, Hulu e HBO Go sostengono questa tendenza.

Ad esempio, Netflix è passata da 17,4 milioni di abbonati nel 2015 a 93,8 milioni alla fine del 2016 e a 221,6 milioni all’inizio del 2022.

Tra i nostri utenti API ci sono diverse stazioni televisive. Utilizzano l’API video di Dacast per integrare i video OTT nel proprio flusso di lavoro multimediale.

Da qui, le stazioni televisive possono caricare e gestire i propri contenuti direttamente dal proprio ambiente. Non hanno nemmeno bisogno di accedere al loro account Dacast. I loro spettatori accedono al video sul loro portale video online. L’API video rende tutto questo possibile.

Esempio 2 – Settore dei rivenditori: Accesso alle piattaforme

interfaccia della piattaforma web di streaming video (API)

Un settore in cui l’accesso alle API è essenziale è quello della rivendita a valore aggiunto. I rivenditori acquistano un piano di streaming con larghezza di banda di massa. Poi, rivendono le funzionalità ad altri soggetti.

Vediamo un esempio. Striv.tv fornisce servizi di trasmissione video di sport in diretta a più di 80 scuole superiori negli Stati Uniti. I loro contratti consentono anche di fornire agli studenti corsi di produzione multimediale.

La piattaforma si basa su Dacast e utilizza le nostre API video. Ciò consente a Striv.tv di distribuire una piattaforma web di streaming video personalizzata per ogni scuola. Queste piattaforme vengono eseguite su Dacast, ma un’API le personalizza e le serve.

Ecco a cosa serve un’API di streaming: a creare un’esperienza personalizzata.

Esempio 3 – Formazione video e accesso ai partner

I video sono sempre più utilizzati anche in ambito educativo. L’apprendimento online, i modelli di classe capovolta e la cattura delle lezioni sono sempre più diffusi. I servizi video offrono un modo per creare una comunità e condividere le conoscenze sfruttando la tecnologia moderna. La buona notizia è che iniziare con lo streaming di video didattici è facile.

Il nostro esempio di piattaforma di formazione video online proviene da MorningCME. In qualità di fornitore di formazione medica continua, MorningCME collabora con ospedali e cliniche delle aree rurali. In collaborazione con istituzioni mediche all’avanguardia, offre agli utenti una formazione video.

L’uso dell’API di Dacast consente di fornire l’accesso ai partner. Questi partner possono caricare e trasmettere contenuti video attraverso il sito web di MorningCME. Tutto questo avviene nel sistema Dacast, ma in modo trasparente. Descrivono l’API video di Dacast come“fondamentale per il nostro successo“.

Utilizzo delle API video in aumento vertiginoso

api streaming video

In Dacast abbiamo registrato un notevole incremento nell’utilizzo della nostra API per lo streaming video. Come abbiamo discusso nel nostro white paper sulla rivoluzione delle API video, l’utilizzo dei dati da parte dei nostri clienti API sta aumentando rapidamente.

L’utilizzo di video in streaming API rappresenta circa l’84% di tutto l’utilizzo di dati Dacast. Questo riflette il fatto che le emittenti serie e professionali stanno scegliendo le API. E queste emittenti sono le più propense a utilizzare la maggior quantità di dati e a trasmettere 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ad alta risoluzione.

Le API video rappresentano un’opportunità commerciale

Nel 2016, gli analisti hanno stimato che le entrate pubblicitarie da mobile rappresentavano un’opportunità di guadagno di 16 miliardi di dollari nei soli Stati Uniti. Gli annunci video costituiscono una parte importante delle entrate. E questo è solo un esempio delle opportunità commerciali offerte dalle API video.

Con il rapido passaggio del settore ai contenuti online, le API sono fondamentali. In fondo, le API rappresentano un’opportunità. Il video, come abbiamo detto, è uno strumento potente. È un mezzo di comunicazione molto coinvolgente ed efficace.

Un’API video consente di sfruttare questo strumento in modi nuovi, più potenti e più efficienti. Le API per lo streaming video consentono non solo di ospitare i video sul proprio sito web, ma di trasformare i contenuti video in un’opportunità di business.

I 5 principali servizi di streaming video che offrono accesso alle API video

Ora avete capito cos’è un’API, perché è importante e come funziona.

Passiamo in rassegna una serie di servizi di streaming video, tra cui le nostre soluzioni di streaming. Poiché il tempo a disposizione è limitato, abbiamo stilato un breve elenco di pro e contro per ogni piattaforma.

1. Livestream

vimeo live streaming video hosting

Panoramica

L’offerta Livestream di Vimeo comprende tutti gli elementi di base che un OVP dovrebbe offrire: streaming in diretta, video on demand, registrazione automatica dei flussi in diretta e così via. I flussi possono avvenire tramite un codificatore e vengono forniti in più bitrate a dispositivi mobili, desktop, smart TV e altri dispositivi.

Le migliori caratteristiche

Le migliori caratteristiche di Vimeo includono la monetizzazione degli abbonamenti, l’accesso alle API, i portali video personalizzati e altro ancora. Tuttavia, l’accesso a queste funzioni ha un costo elevato. I costi possono aumentare rapidamente quando queste caratteristiche vengono aggiunte al piano.

Pro

  • Storage e larghezza di banda illimitati
  • Watermarking (a partire da 999 dollari al mese)
  • Offerte hardware integrate
  • Chat in diretta
  • Analytics (a partire da 199 dollari al mese)

Contro

  • API disponibile solo con piani personalizzati

Prezzi

I prezzi di Livestream partono da 75 dollari al mese con fatturazione annuale. Questo piano non include le funzioni di sicurezza, lo streaming white-label, la pay-per-view o l’assistenza allo streaming 24 ore su 24. Per queste funzioni è necessario un piano Enterprise.

Se potete investire in un piano Enterprise, Livestream di Vimeo vi offre l’accesso alle API per lo streaming video che potete utilizzare per creare una soluzione video personalizzata.

2. Video sul cloud IBM

piattaforma video online ibm cloud video

Panoramica

Un tempo noto come “Ustream”, IBM Cloud Video è molto conosciuto nel settore dello streaming. Sebbene sia costoso, offre hosting per video live e on-demand.

Le migliori caratteristiche

I piani IBM Cloud Video includono funzionalità video relativamente basilari. Gli account di streaming di base sono gratuiti e la pubblicità sostiene IBM Cloud Video. Gli account a pagamento eliminano la pubblicità e garantiscono l’accesso a funzioni avanzate. Gli account Enterprise consentono una personalizzazione completa del marchio e offrono analisi, più canali live, syndication di contenuti e altro ancora.

Pro

  • Archiviazione automatica
  • Etichetta bianca (a partire da 799 dollari al mese)
  • Gioca su Facebook e Twitter
  • Limitazione dei referenti (a partire da 399 dollari al mese)
  • Protezione con password

Contro

  • Un numero limitato di canali live

Prezzi

L’API Channel di IBM Cloud Video (la loro API video) è disponibile solo nei piani Media/Enterprise. Si tratta di piani di streaming live personalizzati con prezzi superiori a 999 dollari al mese.

Se siete pronti a investire in un servizio di hosting video affidabile e di alta qualità che offra funzionalità API di streaming video, prendete in considerazione IBM Cloud.

3. Wowza

lettore di streaming live wowza ott

Panoramica

Una delle prime soluzioni di streaming video in diretta che abbiamo voluto recensire è Wowza Streaming Cloud. Wowza è ricco di funzioni e offre una piattaforma personalizzabile per le emittenti di ogni tipo. È stata fondata nel 2005 da David Stubenvoll e Charlie Good. Wowza è una start-up bootstrap, con funzionalità di streaming live e on-demand.

Le migliori caratteristiche

Wowza offre due prodotti principali. Il primo è il motore di streaming Wowza. Questo prodotto è ampiamente utilizzato nel settore per lo streaming self-hosted.

La seconda è l’offerta Wowza Streaming Cloud. Questa funzionalità comprende una serie di caratteristiche volte a fornire un accesso ai contenuti a bassa latenza al pubblico globale.

Pro

  • Numero illimitato di spettatori
  • Soluzione a bassa latenza
  • Etichetta bianca
  • Lettore incorporabile
  • Analisi

Contro

  • Nessun Multistreaming

Prezzi:

I piani tariffari di Wowza vanno da 49 dollari al mese a 199 dollari per i piani basati su API. I prezzi di questi piani dipendono dal numero di ore di streaming effettuate. Allo stesso modo, i prezzi riflettono la larghezza di banda e lo spazio di archiviazione utilizzati, nonché il numero di canali simultanei necessari.

Wowza offre un accesso conveniente alle API di streaming video per le trasmissioni che desiderano creare un’esperienza video personalizzata con un budget ridotto.

4. Kaltura

hosting video aziendale kaltura

Panoramica

La piattaforma video online Kaltura si rivolge alle grandi istituzioni. In particolare, Kaltura si concentra su quattro mercati: servizi video per istituti scolastici, aziende, società di media e servizi video OTT. Storicamente, questa azienda ha lavorato soprattutto con le istituzioni educative.

Le migliori caratteristiche

Questa soluzione di streaming video è un’alternativa al modello self-hosted. Il software di Kaltura è gratuito, ma richiede un’infrastruttura di server per l’hosting e la distribuzione dei contenuti. Kaltura fornisce hosting e distribuzione video basati su cloud per flussi VOD e live.

Pro

  • Cruscotto analitico
  • Opzioni di monetizzazione
  • Opzioni di sicurezza
  • Open-source, espandibile tramite plugin
  • Comunità attiva

Contro

  • Piattaforma complessa

Prezzi

I prezzi di Kaltura non sono disponibili sul loro sito web. La larghezza di banda, lo storage, il tempo di transcodifica, le riproduzioni, il tempo di streaming live e il numero di utenti finali contribuiscono ai costi finali.

Kaltura offre molte possibilità di integrazione e personalizzazione, oltre alle API. Kaltura si concentra sul settore dell’istruzione, ma dispone di strumenti solidi di cui potrebbero beneficiare anche altri settori.

5. Dacast

Piattaforma di streaming video per lo streaming di video in diretta

Panoramica

Dacast è una piattaforma di streaming video per contenuti live e on demand. Oggi la piattaforma Dacast offre streaming di alta qualità in tutto il mondo a prezzi molto competitivi.

Dacast fornisce servizi completi di streaming live e di hosting video online. Le emittenti che utilizzano questa soluzione di streaming video in diretta mantengono il controllo al 100% dei loro contenuti. Tra le altre caratteristiche, Dacast offre un paywall integrato, la protezione con password, la restrizione dei referrer e un cruscotto di analisi.

L’anno scorso, Dacast ha ottenuto il premio Streaming Media Readers’ Choice Award per la migliore piattaforma video per piccole e medie imprese e il secondo posto per la migliore piattaforma video per l’istruzione. Nel 2019, Dacast ha acquisito la piattaforma vzaar, ampliando la sua soluzione OTT completa.

Le migliori caratteristiche

Poiché Dacast è un software SaaS, la piattaforma è un fornitore chiave di soluzioni di streaming video nel cloud. Le caratteristiche principali di Dacast sono la trasmissione senza pubblicità, il servizio white-label su tutti i piani e la distribuzione CDN di alto livello. È inoltre disponibile un’assistenza telefonica affidabile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per i piani di scala e per gli eventi.

Pro

Contro

  • Richiede una curva di apprendimento un po’ lunga

Prezzi

I prezzi di Dacast per il live streaming partono dal piano Starter, ideale per i neofiti, con 100 GB di larghezza di banda e 50 GB di storage, a soli 39 dollari al mese con fatturazione annuale.

Tuttavia, gli utenti business probabilmente vorranno utilizzare il popolare piano Event, che include 6.000 GB di larghezza di banda con 50 GB di storage per 63 dollari al mese con fatturazione annuale. Il piano Scale comprende 2.000 GB con 1.000 GB di storage per 188 dollari al mese con fatturazione annuale.

Questi piani tariffari premium aggiungono l’assistenza telefonica, il paywall per la monetizzazione, i link M3u8 per i canali live, l’inserimento di annunci, i nomi Cnames white-label e l’accesso alle API video. La larghezza di banda aggiuntiva è disponibile su richiesta per i piani mensili. Per saperne di più sui piani tariffari di Dacast per lo streaming dal vivo, leggete qui.

Dacast offre tutto ciò che serve per creare un’esperienza personalizzata utilizzando i nostri strumenti API video. Dacast può aiutarvi a creare un’esperienza di visione video personalizzata.

Conclusione

servizi di streaming video api

È un momento molto eccitante per i video online. Almeno, a noi sembra così! È certamente vero che le API hanno cambiato il modo in cui molte persone e industrie utilizzano i video online. In particolare, come abbiamo visto in precedenza, le API video stanno consentendo nuovi usi creativi per le soluzioni di streaming video.

Speriamo che questo post abbia contribuito a sottolineare l’importanza delle API video. In questo post abbiamo anche evidenziato cinque servizi di streaming video che offrono l’accesso alle API video. In questo modo, potrete sfruttare appieno l’enorme opportunità rappresentata dai video online!

Siete interessati a testare un’API video? Potete iniziare oggi stesso con la prova gratuita di 14 giorni di Dacast (non è richiesta la carta di credito).. Basta iscriversi qui sotto e poi contattarci per parlare del vostro progetto di streaming utilizzando la nostra API video.

INIZIARE GRATUITAMENTE

Avete domande, commenti o dubbi sui servizi di streaming video e sulle API video? Fatecelo sapere nella sezione commenti, qui sotto! Per ricevere offerte esclusive e consigli regolari sul live streaming, non esitate a unirvi al nostro gruppo LinkedIn.

Grazie per aver letto e, come sempre, buona trasmissione!

Max Wilbert

Max Wilbert is a passionate writer, live streaming practitioner, and has strong expertise in the video streaming industry.