Transcodifica in cloud: Cos'è e perché è importante [2022 Update]

La qualità dello streaming video online gioca un ruolo fondamentale nell’esperienza dello spettatore. La qualità video è talmente essenziale che le emittenti OTT rischiano di perdere introiti pari a fino al 25% quando la qualità dello streaming è compromessa.

La transcodifica e la codifica sono due processi essenziali che aiutano le emittenti a mantenere flussi di alta qualità. La transcodifica in cloud, in particolare, è una tecnologia più recente che ottimizza questo processo per le emittenti.

In questo post, confronteremo la codifica e la transcodifica prima di esaminare nello specifico la transcodifica nel cloud. Discuteremo di cosa la transcodifica video nel cloud e perché è importante nell’arena del live streaming.

Concluderemo discutendo come impostare la transcodifica video e le impostazioni di codifica necessarie su Dacast.

Indice dei contenuti:

  • La confusa serie di formati di file moderni
  • Codifica e transcodifica: Le basi
  • Che cos’è il Cloud Transcoding?
  • 3 motivi per utilizzare la transcodifica in cloud
  • Come impostare la transcodifica cloud
  • Come transcodificare i video su Dacast
  • Codifica su Dacast: Impostazioni necessarie
  • Conclusione

La confusa serie di formati di file moderni

Prima di immergersi in tutto ciò che riguarda la codifica e la transcodifica, è essenziale riconoscere l’importanza di questi processi.

Le moderne videocamere registrano i file in una una serie confusa di formati. Questi includono H.264, DV e HDC, AVCHD (una variante di H.264), MPEG-2, ProRes e vari formati RAW (BlackMagic, Red Raw, ProRes Raw, ecc.). Queste sono solo la punta dell’iceberg.

Un maggior numero di opzioni può sembrare migliore, ma il problema è che quasi nessuno di questi formati viene riprodotto dai browser internet perché non sono stati progettati per lo streaming.

La soluzione? È necessario convertire i file in formati utilizzabili in streaming: qui entrano in gioco la codifica e la transcodifica.

Codifica e transcodifica: Le basi

codifica vs. transcodifica
La codifica serve a modificare il formato del file, mentre la transcodifica serve a creare più dimensioni dello stesso file.

La codifica e la transcodifica sono due processi molto simili. Entrambi hanno a che fare con la trasformazione dei file video per renderli utilizzabili in streaming. I termini sono spesso usati erroneamente in modo intercambiabile, ma non sono la stessa cosa.

La codifica video è definita come:

“Nell’editing e nella produzione video, la codifica video è il processo di preparazione del video per l’uscita, [whereby] Il video digitale viene codificato per soddisfare i formati e le specifiche appropriate per la registrazione e la riproduzione attraverso il software di codifica video”.

In poche parole, codifica video converte i file non trasmissibili dalla videocamera (di cui abbiamo parlato sopra) in un formato digitale che può essere trasmesso in streaming su Internet.

La transcodifica, invece, si riferisce alla creazione di copie di file video di dimensioni diverse. Questi file compressi sono chiamati “renditions”. L’idea di creare più versioni è che le diverse velocità di Internet possono gestire file di dimensioni diverse.

Un video di grandi dimensioni necessita di una velocità di Internet superiore a quella di un video più piccolo. Se internet è lento e si cerca di trasmettere un file video di grandi dimensioni, la qualità non sarà eccellente. Salti, buffering e rallentamenti rendono difficile la visione. Lo streaming di un file video più piccolo evita questi problemi di qualità.

Che cos’è il Cloud Transcoding?

Ai fini dello streaming video online, definiamo la transcodifica cloud come:

La transcodifica in cloud è il processo di creazione di diverse “versioni” dello stesso video nel cloud. Ciascuna resa viene transcodificata in dimensioni diverse, consentendo di offrire il video in altre qualità. Queste rese sono utilizzate per lo streaming multi-bitrate in un lettore di bitrate adattivo.

Sebbene la transcodifica si riferisca generalmente alla creazione di versioni di un file video di dimensioni diverse, la “transcodifica cloud” è un termine generico che descrive quando i processi di codifica e transcodifica avvengono nel “cloud” piuttosto che con l’aiuto di un’apparecchiatura.

La transcodifica in cloud permette alle emittenti di offrire contenuti video in diverse qualità e multi-bitrate. Il duo transcodifica cloud / lettore di bitrate adattivo selezionerà automaticamente la resa appropriata per ciascuno dei vostri spettatori in base alla potenza della loro rete internet.

Il vantaggio di utilizzare un lettore video online HTML5 con transcodifica cloud integrata è che non è necessario affidarsi a un dispositivo o a un software esterno per effettuare la codifica o la transcodifica. Semplifica l’intero processo.

3 motivi per utilizzare la transcodifica video nel cloud

La transcodifica in cloud è diventata molto importante data la complicazione dei formati video odierni. Ecco tre modi in cui la transcodifica cloud può migliorare la vostra esperienza di trasmissione online.

1. Garantire la compatibilità con tutti i dispositivi

Lettore video HTML5
La transcodifica video in cloud garantisce la compatibilità con i dispositivi di live streaming dotati di lettore HTML5.

Come già detto, molti formati esistenti non sono compatibili con i contenuti video in streaming. Oggi il gold standard per i video online è rappresentato dai file codificati in H.264 in un contenitore MP4 con audio AAC. H.264 rimane il codec dominante e il 96,96% dei browser lo supporta. Nient’altro si avvicina.

La transcodifica cloud è in grado di prendere quasi tutti i formati di file standard e di transcodificarli automaticamente in H.264, con audio AAC, in un contenitore MP4. Lo fa automaticamente, senza richiedere alcuna conoscenza tecnica da parte dell’utente.

Dopo la transcodifica video nel cloud, i file caricati possono essere riprodotti su qualsiasi dispositivo, compresi smart TV, smartphone, laptop, desktop, tablet, console di gioco, ecc. In breve, la compatibilità con tutti i dispositivi garantisce una riproduzione perfetta su ogni tipo di schermo.

2. Abilitare la riproduzione adattativa

In generale, quando si registra un video si sceglie la massima qualità possibile. Il risultato è un file digitale di grandi dimensioni. Tuttavia, ciò rappresenta un problema per gli utenti con connessioni Internet lente. La velocità di Internet potrebbe non essere sufficiente per riprodurre il file video in tempo reale.

La soluzione è riproduzione video adattiva. La riproduzione adattiva significa che il vostro piattaforma video online conserva più copie di ogni file video.

Gli utenti con connessioni Internet veloci riceveranno una copia di alta qualità del video. Allo stesso modo, chi ha una connessione Internet lenta riceverà una copia di qualità inferiore. Nel complesso, risultati della riproduzione adattiva in “pochissimo buffering, tempi di avvio rapidi e una buona esperienza sia per le connessioni di fascia alta che per quelle di fascia bassa”. È ideale per le situazioni in cui le condizioni di rete sono fluttuanti, ad esempio quando si guarda un video in un veicolo in movimento.

La riproduzione adattiva dipende dalla transcodifica cloud per creare automaticamente più “interpretazioni”, o livelli di qualità, per ogni file video. Anche in questo caso, è possibile automatizzare questo processo con la transcodifica in cloud per risparmiare tempo e fatica.

3. La transcodifica video in cloud alloca meglio le risorse

transcodifica video in cloud
La transcodifica video in cloud fa risparmiare tempo, denaro e forza lavoro.

È possibile transcodificare tutti i video sui computer dei propri uffici o strutture. Tuttavia, questo metodo può comportare costi indesiderati. Un altro vantaggio significativo della transcodifica in cloud è quello di evitare le spese associate alla transcodifica interna.

Secondo Streaming Media, la transcodifica in cloud riduce i costi dovuti “all’acquisto e al rinnovo di hardware/software. Inoltre, elimina le spese operative associate alla gestione di una piattaforma di questo tipo: non solo l’assistenza continua, ma anche l’elettricità, lo spazio e l’assistenza tecnica umana”.

C’è un altro fattore in gioco che amplifica questi risparmi: la questione dei picchi di carico. Con un sistema di transcodifica interno, si deve prevedere di soddisfare i massimi requisiti di elaborazione nei momenti di picco. Ad esempio, si può provare a transcodificare file video digitali 4K, HDR e HFR. Chiunque l’abbia fatto in passato sa che si tratta di una sfida anche per l’hardware più potente.

Cosa succede quando si devono transcodificare sei video contemporaneamente? O una dozzina? Due dozzine? Cosa succede quando si deve fare tutto questo in tempi stretti?

Negli ambienti più seri, potrebbe essere necessario scalare rapidamente la capacità di transcodifica per soddisfare i picchi di richiesta. Questo è impegnativo quando ogni espansione richiede l’approvvigionamento e l’acquisto di nuove attrezzature, la creazione di software di streaming, collegarlo alla rete, ecc.

La transcodifica in cloud, invece, utilizza enormi centri dati ed è scalabile per ogni possibile picco di carico. Ciò consente di mantenere i costi ragionevoli, anche se i picchi di elaborazione richiesti sono elevati.

Come impostare la transcodifica cloud

Tenendo presente questo contesto, vediamo come impostare la transcodifica cloud.

In primo luogo, è possibile stipulare contratti di terze parti con fornitori esterni di software di codifica. Tuttavia, esiste anche un approccio molto più semplice. È possibile utilizzare una piattaforma video online con supporto per la transcodifica cloud, come Dacast. Queste piattaforme di streaming professionali consentono di caricare facilmente i video, di transcodificarli e di distribuirli sulla stessa piattaforma.

Per realizzare la transcodifica in cloud Dacast offre una funzione speciale chiamata “ ricette di ingest. Questo strumento consente di creare preset per le impostazioni standard di transcodifica. È possibile configurare queste impostazioni in base alle fotocamere utilizzate più spesso. Quindi, è possibile applicare queste impostazioni di transcodifica a qualsiasi video caricato con un solo clic.

Di conseguenza, le emittenti possono creare in modo rapido e semplice più versioni dello stesso video con un solo clic.

Come transcodificare i video su Dacast

Dacast realizza transcodifica molto semplice. È semplice configurare alcune impostazioni e avviare il processo.

Ecco come funziona:

  1. Caricare i file su Dacast
  2. Determinare quali video devono essere transcodificati nella sezione “Video on Demand” del portale Dacast.
  3. Scegliete un video e andate alla scheda delle impostazioni “Multi-bitrate”.
  4. Indicare le velocità in bit per le interpretazioni che si desidera creare.

Si prega di notare che gli strumenti di transcodifica cloud di Dacast non codificano video in diretta alimenti. A tal fine è necessario il supporto di un Codificatore RTMP ma non preoccupatevi. Esistono strumenti gratuiti per questo scopo, come Studio OBS.

Dacast include anche una serie di altre funzioni utili per le aziende. Queste caratteristiche includono strumenti di monetizzazione, analisi, accesso alle API per la personalizzazione, SDK per lo sviluppo e altro ancora.

Codifica su Dacast: Impostazioni necessarie

Dacast richiede specifiche configurazioni di impostazione dell’encoder per garantire che la piattaforma funzioni in modo appropriato e produca contenuti della massima qualità.

Ecco alcune impostazioni che chiediamo alle emittenti di utilizzare per lo streaming con la nostra piattaforma video.

Impostazioni del Live Encoder richieste

Le seguenti impostazioni sono necessarie per lo streaming in diretta con Dacast, indipendentemente dalla risoluzione e dal bitrate video selezionati:

CODEC VIDEOH.264
TASSO DI TELAIO30 o 60 fps
INTERVALLO DI KEYFRAME3 secondi
SCANSIONEProgressivo
CONTROLLO DELLA TASSACostante (CBR)
CODEC AUDIOAAC-LC
BITRATO AUDIO128 kbps
CANALI AUDIO2 (stereo)
FREQUENZA DI CAMPIONAMENTO AUDIO48 kHz (48.000 Hz)

Impostazioni di risoluzione e bitrate

Ecco le diverse combinazioni di risoluzione video e bitrate per lo streaming in diverse qualità. È possibile scegliere tra ultra-bassa definizione, bassa definizione, definizione standard, alta definizione e piena alta definizione.

ULDLDSDHDFHD
NomeDefinizione ultrabassaBassa definizioneDefinizione standardAlta definizioneAlta definizione completa
Bitrate video (kbps)350350 – 800800 – 12001200 – 19001900 – 4500
Risoluzione Larghezza (px)42664085412801920
Risoluzione Altezza (px)2403604807201080
H.264 ProfiloAltoAltoAltoAltoAlto

Per ulteriori informazioni sulle impostazioni dell’encoder preferite e richieste da Dacast, consultare l’articolo della Knowledgebase dedicato.

Conclusione

transcodifica live nel cloud
Siete pronti a utilizzare la transcodifica cloud live per migliorare la qualità dello streaming?

La transcodifica in cloud abbinata allo streaming a bitrate adattivo è la ricetta del successo per le emittenti che danno priorità all’esperienza degli spettatori.

In questo articolo abbiamo trattato tutto quello che c’è da sapere sulla transcodifica video live nel cloud. Come abbiamo detto, la transcodifica cloud è un argomento essenziale da comprendere e implementare per le emittenti. In particolare, la transcodifica può aiutare aumentare il numero di spettatori e mantenere gli spettatori soddisfatti riducendo il buffering e migliorando la qualità dell’esperienza.

Contattate direttamente il nostro team di assistenza per discutere le vostre esigenze specifiche se siete alla ricerca di una piattaforma video. Siamo a vostra disposizione per aiutarvi a risolvere qualsiasi problema tecnico.

I nostri servizi di live streaming e di video hosting professionale possono aiutarvi a essere operativi se avete bisogno di ulteriore assistenza.

Vi invitiamo inoltre a testare le nostre funzioni professionali con una prova gratuita di 14 giorni.-giorni di prova gratuita di Dacast. Per iniziare basta iscriversi oggi stesso. Non è richiesta alcuna carta di credito.

Grazie per la lettura e fateci sapere le vostre domande e i vostri commenti nella sezione dei commenti qui sotto. Ci piace ascoltare i nostri lettori e vi risponderemo al più presto.

Potete unirvi al nostro gruppo LinkedIn per ricevere regolarmente altri consigli sul live streaming e offerte esclusive.

Max Wilbert

Max Wilbert is a passionate writer, live streaming practitioner, and has strong expertise in the video streaming industry.

-->